Archivia Maggio 2017

5° Congresso Nazionale ISO

5° Congresso Nazionale ISO

CURARE L’OSSO PER CURARE IL TUMORE

Brescia 14-15 Maggio 2015

L’Osteoncologia è una nuova disciplina che è inizialmente nata per cercare, attraverso il contributo multidisciplinare di vari specialisti, di gestire al meglio il paziente affetto da neoplasia metastatica all’osso in termini di controllo del dolore, prevenzione e gestione delle complicanze scheletriche. Le più recenti acquisizioni però hanno identificato l’osso come sede di metastasi precoce e la nicchia premetastatica ossea è oggi oggetto di ricerca per meglio comprendere i complessi meccanismi che stanno alla base della ripresa di malattia tumorale a livello scheletrico ed estrascheletrico. Ecco quindi che il microambiente osseo è diventato un potenziale target per poter cambiare la storia naturale della malattia oncologica non solo nelle fasi avanzate ma anche e soprattutto nelle fasi precoci.
Per questa ragione il 5° Congresso Nazionale della Società Italiana di Osteoncologia ha come titolo “Curare l’osso per curare il tumore”. In questo titolo sono riassunti gli obiettivi presenti e futuri della moderna Osteoncologia.
Come nelle precedenti edizioni, il 5° Congresso della Società Italiana di Osteoncologia radunerà a Brescia tutti gli specialisti italiani di questa disciplina che saranno chiamati a confrontarsi sulle varie problematiche riguardanti la gestione del paziente con metastasi ossee, la prevenzione delle metastasi ossee e la salute dell’osso nei pazienti sottoposti per lunghi periodi a trattamenti antineoplastici specifici.
La notorietà dei relatori in ambito nazionale e internazionale è garanzia di successo dell’iniziativa.

Alfredo Berruti e Daniele Santini

4° Congresso Nazionale ISO

4° Congresso Nazionale ISO

La multidisciplinarietà in Osteoncologia

Roma, 10-11 maggio 2013

il quarto Congresso Nazionale della Società Italiana di Osteoncologia (ISO) si terrà a Roma nei giorni 10 e 11 maggio 2013 presso una prestigiosa Università Italiana, l’Università La Sapienza, che ringrazio di cuore per l’ospitalità nella persona del Rettore Prof Luigi Frati.
Questo congresso rappresenta un’ulteriore tappa del nostro processo educazionale e rivoluzionario iniziato nel lontano 2000 e che è sfociato nel luglio del 2008 con la nascita dell’ISO. Per questo ricordo con gran piacere il prezioso contributo che hanno dato le Istituzioni e i Professionisti della Regione Lazio che ci ospita in questa occasione.
Ripeto che è un percorso rivoluzionario e se non fosse stato così, non avrebbe avuto la possibilità di sopravvivere in questo periodo delicato di crisi economica e della Sanità in generale. Infatti durante l’assemblea dei soci discuteremo di diversi punti ma in particolare dell’accreditamento dei Centri di Osteoncologia che sempre di più stanno aumentando sul territorio nazionale.
Il Congresso è stato organizzato, nonostante le difficoltà burocratiche e soprattutto economiche allo scopo di esplorare l’Osteoncologia, patologia trasversale, passando per la terapia e la ricerca sia traslazionale che clinica. Priorità assoluta di questo congresso sarà il coinvolgimento di tutte le figure professionali dai ricercatori di base,
4° Congresso Nazionale ISO La multidisciplinarietà in Osteoncologia
ai biologi, dai medici agli infermieri, dai tecnici ai data manager. Sono previsti diversi interventi di giovani ricercatori coinvolti nella ricerca sulla patologia oncologica dell’osso ed, inoltre, i diversi interventi saranno all’insegna dell’interdisciplinarietà intesa come approccio integrato e trasversale al paziente affetto da una patologia osteoncologica. Non abbiamo dimenticato i momenti associativi di confronto, vedi l’assemblea e i gruppi di lavoro e le sessioni dedicate alla presentazione delle attività di ricerca sia in abstract, poster che sotto forma di presentazioni orali. Per questo vi invito numerosi a mandare i vostri contributi rendendo sempre di più questa nuova disciplina un mezzo di confronto e di crescita.
Fiduciosi di aver realizzato un momento di formazione, ma soprattutto di confronto, mi auguro di vedervi numerosi a Roma.

Toni Ibrahim

3° Congresso Nazionale ISO

3° Congresso Nazionale ISO

Centro Congressi Regione Piemonte

Torino 1,2 dicembre 2011

Il terzo Congresso Nazionale della Società Italiana di Osteoncologia che si terrà a Torino l’1  e il 2 dicembre, rappresenta un nuovo traguardo culturale, formativo e gestionale nell’ambito  dell’Osteoncologia che come già sapete si occupa dei tumori primitivi e secondari dell’osso, oltre  che della salute dell’osso in corso di trattamento antitumorale.   Già dal suo titolo, “La multidisciplinarietà in Osteoncologia”, oltre che dal programma, emerge la  chiara volontà degli organizzatori di promuovere il confronto e l’aggiornamento di varie figure  professionali.  Questo,  allo  scopo  di  rimarcare  ancora  una  volta  l’importanza  della multidisciplinarità nell’assistenza,  nella  ricerca  e  nella  formazione  in  questo  settore,  ancora  giovane,  ma  che  sta  acquisendo  sempre  maggiore  importanza  nel  campo  della  patologia  oncologica.  Vorrei inoltre sottolineare che, nonostante la brevità del congresso, abbiamo cercato di valorizzare  il contributo dei giovani, sia nelle sessioni educative che nei contributi scientifici, dando loro la  possibilità di condividere a livello nazionale i risultati dei loro studi.     Consiglio  Direttivo  della  Società  e  Comitato  Scientifico  e  Organizzativo  del  Congresso  hanno  profuso ogni loro possibile sforzo per rendere questo congresso in un’occasione costruttiva di  confronto, mantenendo lo stesso spirito aperto e collegiale che ha animato i precedenti congressi  di Forlì e Reggio Calabria e che, nella nostra visione, dovrebbe costituire uno degli elementi  fondanti dell’Osteoncologia stessa.  Mi  auguro,  in  fine,  di  vedervi  numerosi  a  Torino,  città  simbolo  in  questo  150°  anniversario  dell’unità d’Italia e che ha contribuito in maniera determinante ad ampliare le conoscenze in  Osteoncologia, dalla biologia alla multidisciplinarità clinica.

Il Presidente  Dott. Toni Ibrahim